Cerca

L'ombelico di Svesda

Tag

Oscar Peterson

If

Off Jazz in Paris: Oscar Peterson-Stephanie Grapelli Quartet, Vol. 2, 2002

Blues My Naughty Sweetie Gives To Me

Sidney Bechet – Blues My Naughty Sweetie Gives To Me
Django Reinhardt – I’ll See You In My Dreams
Bing CrosbySweet Georgia Brown
Bing Crosby – Some Of These Days
Oscar Peterson & The Stephane Grappelli Quartet – If I Had You
Joe Pass & Ella Fitzgerald – Days of Wine and Roses
Joe Pass & Ella Fitzgerald – Blue and Sentimental
Nancy Wilson – Satin Doll
Billie Holiday – One for my Baby (And One More For The Road)
Dinah Washington – Drinking Again

La Notte scivola lenta su tacchi di vernice nera
un uomo ne spia l’ombra da dietro le tende
Miagola il gatto alla Luna

a kill-me-softly and mewing tune off ‘Jazz in Paris’ by Oscar Peterson & The Stephane Grappelli Quartet, 2000

Muliebre, aggettivo qualificativo

La solitudine di una donna si misura per millimetri e calcola in proporzione alla lunghezza di peli nelle gambe, nelle braccia, nel pube, moltiplicato il numero di giorni che decorrono dall’ultima depilazione
+
-il numero di volte,compensative, in cui indulge ai peccati di gola
-il monocromatismo nello scegliere cosa indossare al mattino in abbinamento all’umore
-l’innumerevole quantità di libri (non letti), DVDs, CDs, riviste, manuali, accatastata sul comodino
-un certo appetito sessuale (fattore determinante)
=
Accidia, o anche SV, Sospensione Vegetativa. Nei casi peggiori, DF, Decadenza del Femminino (da cui femminino,secondo il dizionario:ciò che vi è di spiritualmente nobile e puro nel fascino muliebre sull’animo degli uomini [Segnare muliebre nella lista nera delle parole imbarazzanti da non dire assolutamente mai a un date]).
Nei casi senza speranza, Oblomovismo.
Se però alle serate fuori,inizia a preferirsi Oscar Peterson, allora non si tratta di solitudine ma di un bisogno estremo di grazia e armonia.
E’chiaro Oscar Peterson sta suonando per voi, perchè voi vi liberiate dalle fatiche del giorno e abbandoniate ai piaceri della musica.Oscar Peterson sa come suonare i tasti giusti e allora sarà come scoprire di avere un corpo, un corpo che vibra e gioisce di piacere. Questo io chiamo farsi del bene, e Girl Talk di Oscar Peterson un gesto estremo di grazia e armonia.
Off Exclusively For My Friends, 1992

Summertime” is the name of an aria composed by George Gershwin for the 1935 opera Porgy and Bess.
(irenemarga,youtube)

Oh the Memories


Quello della fotografia vintage è un “hobby” a cui sto appassionandomi con morbosa dedizione man man che passano i giorni e sento forte il desiderio di conoscere,vedere,osservare,guardare,contemplare la realtà attraverso uno spioncino dietro cui il passato è una pellicola in bianco e nero,un teatrino di suggestioni e nostalgica allegoria;collezionare fotografie vintage su tumblr mi riporta indietro a quando ero bambina e usavo conservare dentro una scatola decine di figurine colorate,ritagli di giornale,letterine dattiloscritte a macchina-giocattolo regalo di Natale.Niente mi esaudisce quanto ascoltare Oscar Peterson alle cuffie,intanto che sfoglio un libro di fotografie e la tensione alle spalle mi si allevia,il respiro si fa regolare,l’atmosfera s’addensa di significato e tutto coincide a una parabola di piacere antico; come nascondersi in soffitta,accendere un lume,accovacciarsi sulle ginocchia,trattenere il respiro,aprire un baule,destare il tempo dal sonno dell’oblio,riportarlo in vita,vederne compiere le moine,gli slanci dell’immaginazione,annotarne la compiaciuta compostezza attraverso ognuno degli scatti.Ognuna delle foto che vedo colma di emozioni mancanze che non credevo avere,suggestioni legate a un tempo che non ho mai vissuto ma di cui ho come un ricordo appena sbiadito.
E’ da qualche giorno in esposizione alla Royal Accademy of Art (http://www.royalacademy.org.uk),una collezione dedicata alla fotografia ungherese e a cinque dei suoi maggiori esponenti: André Kertész(1894-1985 a cui,qualche post fa, ho dedicato una galleria di foto tratte dalla collezione-Distortion,riconoscibile per le alterazioni)

André Kertész

László Moholy-Nagy(1895-1946,pittore e fotografo altamente influenzato dal costruttivismo,movimento culturale russo che prende le distanze dal culto del bello,dell’arte per l’arte,attribuendo a questa una funzione sociale d’interazione nell’architettura degli ambienti)

László Moholy-Nagy-Massenpsychose

Robert Capa(1913-1954,fotografo di guerra e testimone della Guerra Civile Spagnola,la Seconda Guerra Sino-Giapponese,la Seconda Guerra mondiale,la Guerra Arabo-Islaeliana del 1948,la Prima Guerra D’Indocina, e co-fondatore,insieme con Henri Cartier-Bresson,David “Chim” Seymour,George Rodger e William Vandivert della celebre cooperativa fotografica Magnum Photos)

Robert Capa-Air Raid, Barcelona

Martin Munkácsi(1896-1963,giornalista sportivo e fotografo “in movimento”)

Martin Munkácsi

Brassaï(1899-1984,oltre che fotografo-regista e scultore,particolarmente conosciuto in Francia).
Senza nulla togliere all’innovazione di André Kertész e László Moholy-Nagy,al coraggio e al merito di Robert Capa per aver documentato la storia,mi piace più,in questo post,indugiare sulla fotografia di Brassaï,in questo caso funzionale a mantenere viva l’atmosfera sognante di cui parlavo.
Brassaï,cui nome originale è Halasz Gyula e Brassaï lo pseudonimo di Brassó,nasce in Ungheria ma si trasferisce presto a Berlino,dove lavorerà come giornalista e studierà arte. Sarà una volta in Francia che Brassaï acquisirà la passione per la fotografia,affascinato dalla bellezza di Parigi,dove vivrà fino alla morte. Di Brassaï la celebre collezione Paris de nuit,del 1933.Di seguito alcune foto tratte dalla collezione

Brassaï
Brassai,Lovers in a Cafè,1932
Brassaï

Interessante questo blog dedicato alla cultura ungherese
Hungarian Culture Exchange http://hungariancult.com

In a Sentimental Mood PlayList

Larry Fink, Little Brown Jug, 1997, gelatin silver print
  1. Ella FitzgeraldIn a Sentimental Mood
  2. Chet Baker-Let’s Get Lost
  3. Nina Simone-Since I fell for you
  4. Diana Krall-Peel Me a Grape
  5. Duke Ellington and His Orchestra-Satin Doll
  6. Thelonious Monk Quartet-Tea For Two(Take 9)
  7. Bill Evans Trio-My Foolish Heart
  8. Oscar Peterson & Count BasieSweet Lorraine
  9. Oscar Pettiford-Laura
  10. Alice Coltrane – Turiya And Ramakrishna

Sweetly floating rocked by the waves PlayList

Olivia Wright
  1. Blue MitchellHow Deep Is The Ocean
  2. Blue Mitchell Quartet – I’ll Close My Eyes
  3. Lee Morgan-I’ll Wind
  4. Yoshiko Kishino – The Island
  5. Herbie Hancock – Dolphin Dance
  6. Oscar Peterson – Wave (Antonio Carlos Jobim)
  7. Caribbean Jazz Project – One Step Ahead
  8. Wayne Shorter – Footprints
  9. Miles Davis-My Ship
  10. Miles Davis-Blue in Green

Blog su WordPress.com.

Su ↑