Ah, settembre. Settembre e il presentimento dell’autunno. C’è un’atmosfera carica di tensione positiva nell’aria, un sentimento comune di rinnovamento e anticipazione. Grande energia, grandi propositi cerchiati di rosso in agenda. Ma che.
Mi raccontava entusiasta una signora che ho conosciuto in treno, del corso di salsa che inizierà a frequentare con il compagno venerdì sera nella palestra vicino casa. Divertente, ho esclamato. Ballare libera lo spirito. E pensavo all’appuntamento che mi è stato fissato dallo psicanalista alle 19 di quello stesso giorno. A come muovermi in punta di piedi con eleganza e contegno, senza scompormi nè perdere il controllo del corpo e l’equilibrio, mentre dò vita alla morte del Cigno.