Etta James, e sono felice