Ciao, sono un fantasma. Sono un fantasma e ne ho la prova. La mia carta di identità. Esatto, qui risulta che risiedo ufficialmente a Ragusa, ma prego chiedete conferma a qualunque impiegato del comune di Ragusa. Questo vi dirà che la mia residenza è cancellata. Cancellata! Risiedo forse a Roma? Negativo. In qualche altro comune italiano? None. Forse da qualche parte all’estero? Nope. Signori, signore, amici, è ufficiale, io non risiedo. Ci sono, ma non ci sono. Oggi qui, domani là. Chi può dire dove esattamente. Se ho altri documenti validi al riconoscimento della mia esistenza? Certo. Un certificato di nascita. Nata, effettivamente, sono nata. Ma nel 1981. Troppe vite fa. Ho una patente di guida, ma chiunque può giurare la persona ritratta in foto non è me. Non lo è. Siamo tutti d’accordo sul fatto che quel bel visino sorridente e senza rughe non è il mio.
Adesso chiedetemi, com’è la vita di un fantasma? Niente male, ora che ci penso. Non mi differisco molto da ognuno di voi, ma per un particolare. E questo ha a che fare con il libero arbitrio. Certo posso operare per il bene, ma posso anche operare per il male. E, a differenza di voi, se mai operassi per il male, potrei sparire, e non essere rintracciata, nè riconosciuta. Oh la la là. Ecco il vero colpo di scena! Vi chiederete come può una donzella tanto dolce, tanto gentile e tanto paziente come me, diventare cattiva e operare per il male. Eh bhe..Tante volte continuano ad aprire negozi Desigual e diffondere il pessimo gusto come se il Rinascimento fosse stato uno scarabocchio nella grande tela della storia italiana. Tante volte la gente continua a portare i propri cani a defecare nei marciapiedi e rimane inpunita per questo grave reato contro l’umanità tutta. Tante volte Dio ha la leggerezza di perdonare chi urla parlando al telefono, è sguaiato nel linguaggio e volgare nei modi. E via andare, cose di questo tipo che mi fanno perdere la testa e potrebbero farmi commettere una qualche sciocchezza, nevvero.
Ora, se pensate di poter ottenere a vostra volta un tale Super Potere allora vi sbagliate. Ci vogliono anni di minuzioso depistaggio e nomadismo,  tanta alienazione, grande talento, per essere un fantasma all’opera.