Francesc Esteve, Sabadell, Spain, 1958
Francesc Esteve, Sabadell, Spain, 1958

Ah, l’amour. L’amour est un oiseau rebelle, un enfant de bohème, come cantava la Carmencita. Gioia e dolori. Guerra e pace. Delitto e castigo. Qualcuno avrebbe dovuto avvisarmi del fatto che l’amore a trent’anni è una partita a scacchi. Una mossa la regina, una il re. Caro Dario, Darietto caro, se mai mi leggi allora ti chiedo pubblicamente di perdonarmi. A vent’anni non potevo sapere ancora quanto mi sarebbero mancati i tuoi Ti Amo Stronza scritti a lettere cubitali sui muri. A vent’anni era il tempo di partire, navigare,  prendere la rincorsa e correre a tutta velocità con l’ariete in spalla. L’amore è passione, è spontaneità, è avventura, è slancio, è oggi, come faccio a sapere cosa accadrà domani. L’amore è nascondino. Tu conta, che io vado a cacciarmi da qualche parte. Vieni a cercarmi se proprio tieni a stanarmi. L’amore è trepidazione, è impazienza. Là, in quella città, forse in quell’altra, no in quell’altra ancora, ma si, in questa -voglio sperare, troverò cosa sto cercando. Ma che andavo cercando? Lo scenario perfetto dove ambientare la storia della mia vita. Mi ricordo c’era un personaggio straordinario, di sofisticata complessità caratteriale, una zingara poetessa, un’argonauta in cerca del vello d’oro. Grande passione, grandi ideali e fede nel futuro. Tanto lei quanto me eravamo sicure che seminare impegno, stringere i denti e rischiare ci avrebbe portato fortuna e con la fortuna il tesoro meritato. Bhe, cara Lauretta, uccellino ribelle, a ben pensare non ci è andata poi così male. A dirla tutta sta andando più che bene. Raccogliamo oggi i frutti seminati ieri e il sapore del successo è dolce come miele.
Ma l’amore….a trent’anni l’amore è impegno, è sentimento. Tutto un labirinto di corridoi lunghi e stretti. Improvvisi tranelli. Serve a poco l’ariete, occorre intelligenza per pianificare le mosse da fare nella scacchiera. Il cuore è una bussola e l’intuito un saggio consigliere. Per trovare la via d’uscita occorre avere pazienza, tentare e ritentare. Regina attenta ai pedoni, ai cavalieri erranti, alle torri d’avorio. Bisogna muoversi con circospezione. Lì dov’è il trono, là scacco matto.

L’oiseau que tu croyais surprendre
battit de l’aile et s’envola
l’amour est loin, tu peux l’attendre;
tu ne l’attends plus, il est là !
Tout autour de toi vite, vite,
il vient, s’en va, puis il revient
tu crois le tenir, il t’évite,
tu crois l’éviter, il te tient.
L’amour

Advertisements