Cezanne, Still Life With Kettle, 1869
Cezanne, Still Life With Kettle, 1869

Nella pittura intervengono due cose, l’occhio e il cervello, e tutte e due devono lavorare all’unisono. Occorre lavorare per farli crescere entrambi: l’occhio, sviluppando la sua capacità di vedere il mondo naturale, e il cervello, sviluppando la logica dell’organizzazione delle sensazioni, che fornisce il mezzo per esprimerle (..)
In natura tutto è modellato secondo la sfera, il cono, il cilindro. Occorre imparare a dipingere utilizzando queste forme semplici e allora saremo in grado di fare qualunque cosa.
Paul Cezanne