Devo avere ascoltato questo vinile centinaia di volte in corso a una delle mie tante vite passate; me ne ricordo a memoria le note, l’impressione di whisky e tabacco che mi lasciava sulle labbra e la cornice d’argento entro cui lo yankee che me l’ha regalato si dirigeva in mongolfiera verso la luna.

Artie Shaw and His Orchestra, 1956.