Chiamate un esorcista, le forze del male si sono impossessate della mia anima e il mio cuore brucia di vendetta, ho sete di giustizia, il mio corpo langue in una pozza di sangue nero. Le carte mi hanno giustiziata, la morte segna la fine di un ciclo e la resurrezione del mio spirito. Adesso che il mio corpo profanato dal male ha cessato di vivere, la mia anima danza leggera tra vapori di zolfo e profumo di rose, io rinasco e rinasco Vergine, io sono La Papessa.
Che nessuno, nessuno, osi prendersi gioco degli Antichi e sfidare il mio Potere. Ridendo.