Andy Gilmore

The Tower XVI
Da qualche giorno mi prende la mano interrogare gli arcani; che ci crediate o meno, ci sono diverse maniere per farlo e la più semplice e immediata è quella di mescolare i tarocchi, dunque tagliare in due il mazzo con la mano sinistra, sovrapporre il primo mazzetto al secondo, quindi rovesciare sul piano di gioco tre carte, a iniziare da sinistra
Passato, Presente, Futuro
Significato, Significante, Referente
Delle settantadue carte che compongono un mazzo di tarocchi -ventidue arcani superiori, cinquantasei arcani minori- soltanto un paio hanno davvero valore indicativo pari a cattivo presagio o misfortune (ill luck, unhappy event); mi viene in mente la Torre [XVI], detta anche La Maison Dieu, a rovescio rogne e mala sorte; il Diavolo [XV], che rappresenta un conflitto di forze, una colluttazione fra cuore e mente; la Morte [XIII], da molti scongiurata e temuta, in realtà di buon auspicio alla conclusione di un ciclo passato perchè uno nuovo abbia inizio.
Fra gli arcani minori, c’è una carta che rappresenta un sovraccarico di energia negativa e spesso suggerisce di interrompere il gioco e rimescolare le carte, specie quando figura a inizio lettura. La carta in questione è il dieci di bastoni, a rovescio un inganno, meglio un auto-inganno, spesso frutto di malcalcolata fiducia riposta nell’altro.
La lettura dei tarocchi è un gioco e un passatempo che mi diverte perchè stimola a porre domande, dunque rispondere, incoraggiata da una buona dose di immaginazione e introspezione. Credo che se anche tutte le domande portano a Nulla, poniamo il nulla una macchia di luce, allora certe risposte APportano quel particolare pigmento di colore puro che la determinano. Sono dunque  le risposte che fanno le domande.
Da qualche giorno, le carte non ne sbagliano una. Vada per il dieci di bastoni a inizio lettura, ieri sera le carte mi incoronano regina di coppe, affidano in dote un tre di denari e pongono la seguente domanda (sei di coppe rovescio):
Cosa ti trattiene dal?
Il senso è chiaro e la risposta va ricercata dentro.