Zitta zitta l’Islanda è riuscita a cacciarsi fuori da una crisi sociale riaffermando un principio oggi démodé nei salotti bene dell’oligarchia illuminata sovrana dell’economia mondiale. La volontà dei cittadini determinata a sortire il futuro del proprio paese sopra ogni accordo e pretesa internazionale che ne limiterebbe la ripresa economica.
Per questo, come dice Andrea Degl’Innocenti in questo articolo, nessuno racconta a gran voce la storia islandese. Cosa accadrebbe se lo scoprissero tutti? Nulla di nuovo
L’islanda, quando il popolo sconfigge l’economia globale.