Ieri sera stavo passando in rassegna questa galleria di immagini postate ne il Los Angeles Times (The Week in Pictures | Nov. 21 – 27 – Framework ), quando una delle foto ha completamente attirato la mia attenzione e fatto riflettere; a San Pietroburgo, Russia, un gruppo di tifosi dello Zenit viene immortalato allo stadio da Alexander Demianchuk, mentre tifa per la propria squadra durante l’incontro di Champions League, gruppo G, contro l’Apoel Nicosia, allo stadio Petrovsky. L’ultima volta che mi è capitato di immaginare una folla di russi tanto euforici per qualcosa, è stato leggendo Trotsky ; se questi sapesse di Putin al governo…
E’ incredibile quante centinaia di persone è in grado di attirare insieme una partita di calcio. Due squadre, ventidue giocatori, una palla, miglia di testosteroni eccitati, sudati, affannati, inferociti, dentro e fuori le tribune di uno stadio, davanti ai televisori di tutto il mondo.
Se mai la cosa pubblica fosse in grado di eccitare la passione di tutti quegli uomini in polluzione per un goal, una tattica di gioco, un paio di punti a fine partita, allora, con buona probabilità, avremmo già risolto i tre quarti almeno di tutte quelle questioni che prevedono la partecipazione attiva di ogni singolo cittadino nell’organizzazione della vita sociale. Ancora meglio se a organizzare la vita sociale di un paese fossero soltanto donne, sexy, nude, vogliose. Gli uomini difficilmente dicono di no a una fica. Gli uomini difficilmente dicono no a calcio e fica. Non è così italiani? Non è per questo che il presidente del milan è stato eletto al governo e il governo a palcoscenico di uno spattacolo trash, a luci rosse?
Che ne sarà dell’Italia, adesso? A politicanti, giornalisti e opinionisti di mestiere toccherà inventarsi una professione; ai comici spremersi le meningi; agli italiani votare e  ripetersi negli stessi errori.
Il maccartista cavaliere non si senta perduto, può sempre tentare una carriera in America.
Ha presente, cavaliere, un re a New York?

Charlie Chaplin in Un re a New York, 1957