La sospensione di Wikipedia nella versione italiana preannuncia i sintomi e le conseguenze dell’Oscurantismo Intellettuale in Italia.
In risposta al DDL Intercettazioni, perchè duramente minacciata, in Italia, la libertà di parola e di informazione, la libera diffusione del pensiero e del sapere universale
la sottoscritta cittadina italiana, Laura Mercorillo, nata il 14/07/1981, a Ragusa, chiede allo Stato Italiano il disconoscimento della paternità, e si dichiara ufficialmente orfana civile e soggetto intellettualmente anarchico.
La sottoscritta Laura Mercorillo, nel ritenere la propria libertà di pensiero ed espressione compromessa da un decreto legge contrario al principio di pluralità intellettuale, e nel ritenere sè stessa soggetto giuridico passivo dell’Oscurantismo Intellettuale in Italia, si dichiara intellettualmente disobbediente e a sostegno di libertà di parola ed espressione, condivisione, fruizione delle informazioni e del sapere universale.
La sottoscritta Laura Mercorillo, dichiara, e a voce sostenuta, l’Articolo 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo:
«Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico e ai suoi benefici.
Ogni individuo ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria e artistica di cui egli sia autore.»
La sottoscritta Laura Mercorillo si dichiara un Essere Umano, pertanto in diritto di vivere pienamente un’esistenza dignitosa, fine crescita umana e realizzazione intellettuale.
La sottoscritta Laura Mercorillo si dichiara un Essere Pensante, pertanto in diritto di Pensare e maturare idee e opinioni proprie, assolutamente suscettibili di critica, per nessuna ragione al mondo suscettibili di censura.
La sottoscritta Laura Mercorillo dichiara il diritto di realizzare liberamente e pienamente la propria esistenza attraverso l’espressione, l’esposizione scritta e stampata, la divulgazione delle proprie idee e delle proprie opinioni.
La sottoscritta Laura Mercorillo riconosce e attribuisce piena maternità alle proprie idee e alle proprie opinioni e dichiara le proprie idee e le proprie opinioni oltre che di dominio pubblico, d’espressione alla libertà di parola.
Londra, 5 Ottobre 2011
Laura Mercorillo