un guizzo,d’improvviso
fuori l’acqua dov’è atmosfera,
lo scatto nervoso della pinna
(schiaffo mancino nell’aria)
la bocca spalancata a stupore, a preghiera
‘tutto quell’ossigeno nei polmoni’
‘tutta quella roba dentro,da rimanerci secco’
,disse rantolando il pesce innamorato