Olivier Pin-Fat

Oggi è decisamente una giornata meravigliosa,iniziata come non ci si poteva aspettare di meglio.Oggi è la conferma che la felicità non è un’impressione,un sospetto,un’allusione estemporanea,ma-.una email di risposta a una mia precedente inoltrata solo ieri. Voi contattate un Maestro Illuminato nell’arte della fotografia per chiedere l’autorizzazione all’utilizzo di una sua fotografia,pubblicata nel suo sito e,il Maestro Illuminato non solo vi risponde,l’indomani,ma spera anche voi stiate bene,vi ringrazia per non aver semplicemente rubato la foto dal suo sito ed avergliene chiesto l’autorizzazione,si offre di mandarvene una a più alta risoluzione in caso non foste soddisfatti di quella che avete,vi augura buona fortuna per il progetto a cui state lavorando e si mette a vostra disposizione casomai abbisognaste della sua collaborazione. Cosa ci si può aspettare in più da un Maestro se non tanta eleganza e cortesia a fare la differenza? E’ il caso di dirlo,sono felice.
Il Maestro Illuminato in questione è Olivier Pin-Fat,Asia based photographer(è ansiogeno,ogni volta che scrivo qualcosa in inglese in corpo a un articolo in italiano,il pensiero di Moretti in testa che mi sgrida,beffeggia, urla in faccia incazzato che le parole sono importanti! Ma come parlaaaaaaaaaaaaa! Come mi pare Nanni,bando al purismo e al puritanesimo)
Di Olivier Pin Fat si conosce poco ma l’essenziale-il suo lavoro in testa.Di lui è detto essere un light stalker e,a mio avviso,un illuminato della fotografia di grande,incredibile, sensibilità nel cogliere i particolari.Dal 2000 a oggi Olivier Pin Fat è stato in esposizione a Parigi,Rotterdam,Tokyo,qui a Londra,a Bangkok e perfino a Roma,l’anno scorso.
Mi piace Olivier Pin Fat per quanto è sporco,maledettamente sporco,alterato,attento e sfocato
Sotto una galleria di alcune delle sue foto,che potete trovare anche nel suo sito http://www.olivierpin-fat.com/

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci